Lo sguardo sul cinema e oltre

Harvey Weinstein: le attrici premio Oscar contro il produttore accusato di stupro

Harvey Weinstein: le attrici premio Oscar contro il produttore accusato di stupro

By Sonia Arpaia

Dopo lo scandalo che ha coinvolto il produttore Harvey Weinstein, accusato di aver molestato sessualmente diverse donne che hanno lavorato con lui, le attrici più potenti di Hollywood lo attaccano pesantemente. “Le vergognose notizie sul conto di Harvey Weinstein hanno disgustato quelli fra noi il cui lavoro aveva sostenuto, così come quelli le cui buone e nobili cause lui aveva appoggiato. Le donne coraggiose che hanno fatto sentire la propria voce per svelare questi abusi sono le nostre eroine. Non ero al corrente di questi altri comportamenti di natura illecita: non avevo idea degli accordi economici con attrici e colleghe; non sapevo degli incontri nella sua camera d’albergo, in bagno o di altri atti inappropriati di natura coercitiva. Questo genere di comportamento è ingiustificabile, ma questo genere di abuso di potere è diffuso. Ogni voce coraggiosa che si leva, che si fa sentire e che viene citata dalle sentinelle dei nostri media servirà in ultima analisi a cambiare le cose”, ha detto l’attrice premio Oscar Meryl Streep. “Sono rimasta profondamente turbata nel sentire le notizie sul comportamento di Harvey Weinstein. Ho lavorato con Harvey cinque anni fa e non ho subito alcuna forma di molestia né sono stata a conoscenza di questi atteggiamenti. Tutto ciò è semplicemente sconvolgente. Il mio cuore è per tutte le donne colpite da queste terribili azioni. E voglio ringraziarle per il loro coraggio nell’uscire allo scoperto”, ha detto Jennifer Lawrence, premiata con l’Oscar per “Il lato positivo”. “Il modo in cui Harvey Weinstein ha trattato queste vulnerabili e giovani donne non è il modo in cui una donna dovrebbe mai e poi mai credere di poter essere trattata. Non ho dubbi che per queste donne quel periodo è e continuerà ad essere traumatico. Il comportamento di Weinstein è vergognoso, spaventoso e davvero, davvero sbagliato. E mi fa sentire così arrabbiata! Non dovrà esserci tolleranza”, ha aggiunto Kate Winslet, Oscar per “The Reader”. “Ero completamente all’oscuro di queste accuse che sono, senza dubbio, terrificanti. Do il mio sostegno a chi ha sofferto e il mio totale supporto a tutte coloro che hanno denunciato quanto è successo”, ha sottolineato Judi Dench, Oscar per “Shakespeare in love”. Per Julianne Moore, Oscar per “Still Alice”, “se c’è un modo per curarsi, allora spero che Harvey lo impari e lo condivida con il mondo. È un’epidemia”. Si scaglia contro Weinstein anche Patricia Arquette, premiata per “Boyhood”: “In questa società molte donne hanno un Harvey Weinstein nella loro vita. È il campo minato in cui cammini quando sei una donna e vai contro il sistema di Hollywood. A volte sei abbastanza fortunata da incontrare persone che non sono interessate ad approfittare di te, a volte no. So che almeno un paio di vincitrici di Oscar si sono trovate in questa situazione, e ogni volta che affrontavo l’argomento con lui cambiava argomento. Tutte le donne con cui ho parlato possono testimoniarlo. Tutte loro”.

%d