Lo sguardo sul cinema e oltre

"La La Land" sbanca anche i DGA Awards, Chazelle miglior regista

"La La Land" sbanca anche i DGA Awards, Chazelle miglior regista

By Monica Scillia

Ancora un premio per “La La Land”, il film che ha eguagliato il record di “Titanic” con 14 nomination agli Oscar. Damien Chazelle ha ricevuto il Directors Guild Award come miglior regista dal sindacato dei registi americani: l’autore del musical la meglio su Kenneth Lonergan per “Manchester by the Sea”, Barry Jenkins per “Moonlight”, Denis Villeneuve per “Arrival” e Garth Davis per “Lion” (che si consola però con il premio al miglior regista esordiente). Il premio al miglior regista di un documentario va invece a Ezra Edelman per “O.J.: Made in America”. Per la tv vincono Miguel Sapochnick nella categoria serie drammatica per “Game of Thrones”, Becky Martin nella categoria commedia per “Veep” e Steven Zaillan per la regia del primo episodio di “The Night Of”. La strada verso l’Oscar a “La La Land” è sempre più in discesa: di solito, chi vince il DGA Awards poi porta a casa anche la statuetta più prestigiosa. Chazelle, con i suoi 32 anni appena compiuti, è anche il più giovane vincitore della storia. “Ho scritto La La Land sei anni fa, in un tempo completamente diverso, che sembrava pieno di ottimismo. Mi auguro che il film riesca a regalare una sorta di speranza. Il messaggio che voglio trasmettere è, semplicemente, che bisogna inseguire i proprio sogni, non importa quanto irrealistici possano sembrare. Se lo fai si crea un effetto domino, è una cosa in cui credo fermamente”, ha detto ricevendo il premio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: